Il costruttore di turbine di Treviri, HSI alla “Settimana dell’ambiente”

Il Presidente della Repubblica Federale Tedesca e la DBU presentano innovazioni di massimo livello

HSI Hydro Engineering, il produttore delle centrali idroelettriche, si qualifica ancora una volta per la “Settimana dell’ambiente“ a Berlino. Nel parco del castello Bellevue, sede del Presidente della Repubblica tedesco, la regione sarà rappresentata dall’ingegnere Peter Marx (dirigente di HSI). Una giuria di elevato spessore ha scelto 190 espositori di innovazioni eccezionali tra oltre 600 concorrenti. Tra questi vi è anche il costruttore di centrali idroelettriche mobili del porto di Treviri. HSI Hydro Engineering è un esperto di livello internazionale per le soluzioni complete e gli investimenti coerenti in progetti avveniristici per l’ambiente e la sostenibilità. Gli impianti e le turbine di HSI convincono per l’elevata forza d’innovazione, il know-how e la professionalità, la base per una collaborazione affidabile con le aziende di tutto il mondo.

La visione dell’ambiente del Presidente della Repubblica Federale Tedesca Joachim Gauck e della DBU (Fondazione federale tedesca per l’ambiente) pongono requisiti molto elevati. Secondo il Dr. Heinrich Bottermann, segretario generale della DBU, martedì e mercoledì 7 e 8 giugno saranno presentate esclusivamente “innovazioni top per la tutela dell’ambiente e della natura”. Al pubblico specializzato, circa 12.000 ospiti invitati del settore del commercio, della scienza e della politica, sono riservate sorprese speciali. Saranno disponibili una grande “varietà di nuove tecnologie, prodotti, servizi e concetti ecocompatibili” per una progettazione responsabile del futuro.

La DBU, una delle più grandi fondazioni d’Europa, supporta i progetti di tutela dell’ambiente innovativi dal 1990, con circa 1,6 miliardi di euro. Per la quinta settimana dell’ambiente, tenuta dal 2002, sono stati selezionati i migliori progetti. Decisivi sono stati, oltre alla qualità, anche la sostenibilità o l’originalità del modello e il potenziale della fattibilità sociale, tecnica ed economica. I punti chiave dell’esposizione sono la tutela del clima, l’energia, le risorse, l’acqua, suolo e aria, la biodiversità, la mobilità, il traffico, l’edilizia e le abitazioni.

 

Commenti chiusi